ARTICOLI - MEDICINA



AVVERTENZA - I contenuti degli articoli di questa sezione non hanno valore prescrittivo, ma solo informativo e culturale. Tutti i nostri consigli e suggerimenti vanno sempre sottoposti all'approvazione del proprio medico.


Medicina. Sport e lesioni: le distorsioni

Tra gli infortuni più diffusi, la distorsione è il trauma che colpisce la più vasta tipologia di sportivi.

Definizione:
La distorsione, è un disturbo caratterizzato dalla lesione dei legamenti di un’articolazione (solitamente senza rottura), dovuto a trauma violento.

Le articolazioni più colpite sono.
- il ginocchio
- il collo del piede
- il gomito
- le dita.

Le cause.
Spesso dovuta ad un’esagerata ed antifisiologica escursione dell’articolazione, oppure ad un movimento articolare inconsueto, causato da una direzione innaturale imposta dall’arto.

Sintomi.
La lesione, provoca una fuoriuscita di sangue nella sede articolare che si gonfia ed appare molto arrossata, tumefatta e calda. Il dolore è intenso e persiste un’impossibilità nel compiere movimenti.

Cosa fare.
Nel caso in cui incappaste in una distorsione, è importante non massaggiare né riscaldare la parte dolorante, ma mettere immediatamente a riposo l’articolazione.

Recarsi al più presto al più vicino pronto soccorso che, dopo aver accertato l’assenza di fratture ossee o di lesioni capsulo-legamentose di una certa importanza, provvederanno ad una fasciatura compressiva della parte lesa o nei casi più gravi, all’ingessatura.

Può essere utile l’assunzione di antidolorifici.

La rieducazione funzionale
.
Quando si è vittime di una distorsione, il trattamento di ripristino della continuità della capsula articolare, sia esso conservativo sia chirurgico, implica dei tempi ben precisi di immobilità articolare.

Le distorsioni lievi (dolore e gonfiore contenuti) guariscono senza complicazioni. Un bendaggio elastico, qualche giorno di riposo e alcune applicazioni di ghiaccio, consentono all’atleta di riprendere la sua attività in tempi brevi.

Nei casi più gravi (dolore intenso, tumefazione evidente, ematoma diffuso…), occorre prestare molta più attenzione:
- è, ad ogni modo, consigliabile proteggere l’articolazione con tutore e limitare il quadro infiammatorio con ghiaccio ed immobilità,
- dopo qualche giorno, si possono eseguire le prime terapie fisiche. Un’ottima soluzione è lo svolgimento di esercitazioni specifiche in acqua,
- lentamente, andrà ricercata la massima articolarità ed il ripristino muscolare attraverso l’uso di elastici. Anche in questa fase, svolgere parte del lavoro in acqua, può agevolare la ripresa ed evitare pericolosi sovraccarichi,
- anche le esercitazioni propriocettive sono sempre più intensificate

- nel caso di atleti, occorre rielaborare il gesto atletico e ricercare il recupero totale di coordinazione e destrezza.

Complicazioni
Senza un trattamento completo ed ottimale, il trauma distorsivo, può lasciare l’articolazione instabile e soggetta a nuovi traumi, oltre a predisporre all’artrite.


PER SAPERNE DI PIU' SU MEDICINA