ARTICOLI - ALLENAMENTO



AVVERTENZA - I contenuti degli articoli di questa sezione non hanno valore prescrittivo, ma solo informativo e culturale. Tutti i nostri consigli e suggerimenti vanno sempre sottoposti all'approvazione del proprio medico.


Allenamento-Body Building. Come ci alleniamo in palestra

Una domanda che frequentemente ci viene posta, riguarda il tipo di allenamento più indicato da effettuare in palestra. Rispondere non è sempre facile, in quanto, molto dipende da chi abbiamo di fronte.

Preparazione fisica di base, “anzianità” di allenamento, sesso, età, obiettivi, periodo dell’anno, presenza di piccole anomalie anatomiche (…) sono solo alcuni degli elementi che il bravo istruttore di sala deve tenere in considerazione.

Per questi motivi, viene sempre consigliata la metodologia più semplice a chi si avvicina alla palestra per la prima volta, o a chi riprende dopo un periodo di inattività.

Se invece, frequentate la palestra da un certo periodo e la vostra routine è da tempo ferma al classico 3x10, ecco alcune variazioni interessanti per variare le vostre sedute e per ottenere risultati interessanti.



Superflusso:
Da non confondere con la superserie. Modalità che punta al massimo stress muscolare attraverso l’uso combinato di attrezzi diversi, senza soluzione di continuità.

Esempio, Pettorali:

1x8 Croci con manubri su panca piana. Intensità moderata

1x8 Distensioni con bilanciere su panca piana. Intensità elevata

1x8 Pullover con manubrio. Massima intensità


Importante che gli attrezzi necessari siano predisposti per essere utilizzati subito, senza intervalli e perdite di tempo.



Superserie:
Modalità che consiste nell’eseguire, senza riposo tra esse, serie di esercizi per agonisti ed antagonisti.

Esempio, Gambe:

1x10 Leg extension

1x10 Leg curl


Anche in questo caso, gli attrezzi necessari sono predisposti per essere utilizzati subito, senza intervalli e perdite di tempo.



Serie prolungata:
Modalità che si realizza portando il muscolo all’esaurimento attraverso intensità elevate e ripetizioni allo sfinimento. In altre parole, al termine di ciascuna serie, il muscolo non deve essere in grado di fare un’altra ripetizione (occorre quindi adeguare il peso al numero delle ripetizioni previste).

In questo tipo di esercitazione, il carico nelle diverse serie tende a decrescere, mantenendo costante il numero delle ripetizioni.

Esempio, Bicipiti:

4x8 Bicipiti con bilanciere alla panca Scott. Ad esaurimento
1° serie 20kg
2° serie 16kg
3° serie 12kg
4° serie 8kg.



PER SAPERNE DI PIU' SU ALLENAMENTO
PER SAPERNE DI PIU' SU BODY BUILDING