ARTICOLI - MEDICINA



AVVERTENZA - I contenuti degli articoli di questa sezione non hanno valore prescrittivo, ma solo informativo e culturale. Tutti i nostri consigli e suggerimenti vanno sempre sottoposti all'approvazione del proprio medico.


Salute. Il benessere parte dai capelli

Forse perché il mondo corre ad un ritmo frenetico che tende a consumare voracemente le nostre giornate, lasciandoci spesso stanchi, svuotati e carichi di stress, tutti noi siamo sempre alla ricerca di nuovi modi che ci permettano di riprendere il possesso con la nostra identità...

L’idea di scaricare le tensioni interne attraverso il massaggio della testa e soprattutto dei capelli non è del tutto nuova, ma origina da antiche tecniche indiane tramandate da secoli.

La medicina occidentale si è poi accorta che durante i periodi di maggior benessere, come durante le prime fasi dell’innamoramento, il nostro corpo aumenta la produzione di alcuni ormoni che hanno come effetto secondario, la capacità di rendere i nostri capelli più morbidi, lucidi e sani.

Ecco che molti centri benessere hanno ripreso il concetto che lega la vitalità dei capelli al benessere psicofisico. Il massaggio del cuoio capelluto e la cura dei capelli come momento fondamentale, capace di trasferire sensazioni positive a tutto il corpo, riuscendo a donare all’individuo serenità e relax totale...

Il soggetto che decida di frequentare questi centri, viene cortesemente accolto e fatto sedere su di una poltrona automassaggiante e mentre un leggero sottofondo musicale di chiara matrice orientale, carica l’ambiente d’energia positiva, viene servita una delicata tisana depurante.

Adagiati comodamente sulla poltrona, inizia il lavoro dell’operatore che con tecniche shiatzu e l’ausilio delle essenze più adatte, preme sui punti del cranio sede di importanti centri energetici.

Segue la colata di olio caldo sulla fronte, necessaria per far “aprire il terzo occhio” corrispondente al sesto chakra…

Secondo l’Ayurveda, l’antica medicina indiana, ogni individuo ha indosso un umore (dosha) predominante che influenza anche lo stato dei capelli:

Il tipo Vata è ansioso, impulsivo e con poco appetito, tende ad avere capelli ricci e secchi. Per il massaggio si usano olii alla lavanda ed al ginepro…

Il tipo Pitta è calmo, tranquillo, tende ad avere chiome fragili e sottili che tendono a diventare “grasse”. In questo caso si utilizza cedro e limone con azione astringente…

Il tipo Kapha è invece piuttosto pigro, ha i capelli mossi e di solito sani. Per lui si scelgono aromi neutri ma massaggi vigorosi all’apice della testa, in corrispondenza del settimo chakra…


PER SAPERNE DI PIU' SU SALUTE