ARTICOLI - PREPARAZIONE ATLETICA



AVVERTENZA - I contenuti degli articoli di questa sezione non hanno valore prescrittivo, ma solo informativo e culturale.
Tutti i nostri consigli e suggerimenti vanno sempre sottoposti all'approvazione del proprio medico.


Preparazione Atletica. Test di Cooper (23.01.02)

Test Cooper

Descrizione
Il Test di Cooper, è stato ideato dallo studioso americano Kenneth H. Cooper, con l’intenzione di fornire un’indicazione pertinente ed oggettiva sul grado di preparazione fisica dell’atleta, verificando i livelli di potenza aerobica e la capacità di sopportare la fatica per un tempo prolungato, attraverso una prova di corsa.

La peculiarità della prova, sta nel fatto che non occorrono apparecchiature sofisticate per poterlo eseguire e nemmeno medici o preparatori atletici per poterlo leggere?.

È una prova semplice poiché, trattandosi di corsa continua e regolare per una durata di dodici minuti, è sufficiente una pista di atletica o un’altra superficie pianeggiante ed un cronometro.


Raccomandazioni
A causa della maggiore intensità, è consigliato soltanto per coloro che sono già modestamente allenati e riescono a correre con un buon ritmo, sostenuto nel tempo. 

Per eseguirlo è necessario, innanzi tutto avere superato un’accurata visita medica sportiva, con elettrocardiogramma a riposo e sotto sforzo, spirometria e analisi (urine o sangue).


Dove si svolge
L’ideale è poter usufruire di una pista di atletica (400m), in mancanza, un qualsiasi percorso piano, misurato con precisione, che non presenti dossi, salite o fondo sconnesso, può bastare. In questo caso, meglio inserire dei segnali intermedi ad esempio ogni 50m. 

Come si effettua il test
Si corre lungo il percorso fissato per dodici minuti, cercando di mantenere un ritmo di corsa il più elevato possibile.

Il risultato
Il risultato è costituito dalla distanza che si è riusciti a percorrere nei 12 minuti. Al termine della prova si annotano i metri percorsi e, consultando la tabella (vedi sotto), si può conoscere il “valore” della prova.

Originariamente, Cooper aveva disposto un metraggio minimo da percorrere nei dodici minuti di corsa, che è stato progressivamente aumentato dai vari Tecnici in base soprattutto alle prestazioni date dagli atleti a seguito dei miglioramenti ottenuti e dalle programmazioni di allenamento sempre più moderne.


Alcuni consigli prima del test
Effettuare sempre un riscaldamento breve tale da non produrre affaticamento; se il test è effettuato di mattina, è bene fare una colazione molto leggera a base di tè o caffè, miele, marmellata e fette biscottate; evitare il cappuccino, il latte macchiato e soprattutto le brioches; se la prova si svolge di pomeriggio è consigliabile consumare carboidrati come pasta e crostate di frutta; è consigliabile evitare le proteine della carne, in quanto di lunga digestione e gli alcolici; colazione e pranzo vanno comunque consumati un paio d'ore prima della prova.

TABELLE DEI RISULTATI